PREMIO NAZIONALE DI STORIA CONTEMPORANEA FRIULI STORIA
X EDIZIONE (2023)

Possono partecipare alla selezione del vincitore della X edizione del Premio nazionale di Storia contemporanea Friuli Storia le opere di storia contemporanea (XIX e XX secolo) pubblicate in prima edizione in Italia tra il 1° gennaio 2021 e la scadenza del presente bando, comprese le traduzioni in italiano di opere edite all’estero.

L’opera vincitrice sarà selezionata da una duplice giuria: una giuria scientifica e da una giuria di minimo 300 lettori.

La giuria scientifica (composta da Elena Aga Rossi, Roberto Chiarini, Ernesto Galli della Loggia, Ilaria Pavan, Paolo Pezzino, Tommaso Piffer, Silvio Pons, Andrea Possieri e Andrea Zannini) stabilirà, entro il 31 maggio 2023, la terzina dei finalisti.

Il vincitore del premio, per l’ammontare di euro 5.000, verrà selezionato all’interno di questa terzina dalla giuria dei lettori, che concluderà i suoi lavori entro il 31 agosto 2023. Agli altri due finalisti verrà assegnato un premio di euro 1.000 cadauno. La cerimonia di premiazione si terrà a Udine in ottobre.

Le opere devono essere segnalate dalle case editrici esclusivamente attraverso la sezione dedicata sul sito entro il 31 gennaio 2023. La segreteria organizzativa provvederà a inviare direttamente alle case editrici le istruzioni per l’invio dei volumi ai componenti della giuria scientifica. Resta salva la facoltà dei membri della giuria scientifica di includere nella terzina dei finalisti opere non espressamente segnalate dalle case editrici.

Nel segnalare un volume che dovesse essere selezionato nella terzina dei finalisti, la casa editrice si impegna a vendere all’Associazione Friuli Storia le copie necessarie per la giuria dei lettori al prezzo concordato direttamente con l’Associazione e, nel caso l’opera risultasse vincitrice, ad apporre sulle copie in commercio la fascetta “Vincitore Premio Friuli Storia 2023”.

Accedi alla sezione dedicata all’invio delle candidature

MAIN SPONSORS

CON LA COLLABORAZIONE E IL CONTRIBUTO DI

MEDIA PARTNERS